Parroco: Don Luca Baiardi
Tel: 0547 88303

Via Canale Bonificazione 572
Sala di Cesenatico (FC)

Atto di Consacrazione

Atto di Consacrazione

Gesù Eucaristico, amore mio.

       Ecco che é giunto il momento, o dolce Eucarestia d’amore, in cui posso con tutto lo slancio del mio cuore giovane e puro, immolarmi a Te, per essere una sola cosa con Te. Ti chiedo, nella giovane età dei miei sedici anni, delle anime sacerdotali e sante. Tu mi fai sentire dicendomi che costano molto: ebbene,Gesù, che posso darti di più se non che l’offerta di vittima, l’offerta di tutta me stessa alla SS. Trinità alla mia Mamma dolcissima Maria, agli Angeli miei fratelli, a tutti i Santi; con questo documento scritto di mia mano dichiaro di essere la Tua piccola vittima d’amore e consacro il giglio della mia purezza col voto perpetuo di verginità, tesoro così prezioso che intendo affidare alla custodia della Mamma mia Immacolata.

Appartengo all’Azione Cattolica: sono in questo glorioso esercito, dirigente; voglio, Gesù, che le anime a me affidate siano sante e infuocate d’amore per Te. In forza di questa mia offerta fa che i Missionari siano zelanti nelle loro fatiche apostoliche, domando che la tua Chiesa e il Papa, che amo più di me, siano conosciuti e amati continuamente. Voglio che tutti gli iscritti alla Azione Cattolica comprendano la grandezza e la profondità della vita eucaristica come Tu l’hai comunicata a me; che tutto il mondo sia prostrato innanzi a Te e Ti adori!

Sento che tutto questo posso ottenerlo con questa offerta che Ti faccio di tutta me stessa. Gesù mio dolce, questa mia immolazione compiuta in questa festa a me cara, ha tutto il significato che io sono scomparsa in modo che non sono più io che vivo ma solamente Tu vivi in me.

Sì, in questa offerta la Tua piccola vuol diventare il Tuo sollievo, il Tuo giocattolo. Sono quella piccola bimba che vuol saltellare vicina al suo Divin Padre, desiderando solo di vederlo allegro e contento e amato da tutti.

Mamma mia Immacolata che sempre sotto il Tuo celestiale manto mi tenesti e mi tieni, Angeli del Paradiso, fratelli miei cari che continuamente vegliate sopra di me, offritemi Voi a Gesù, al mio Tutto e dite per me a Gesù: “questa piccolissima anima non vuole più essere lei, ma vuole essere tutta e solo in Te, prendila dunque e disponi di lei come vuoi Tu. Si immola a Te per avere il massime amore che un’anima può possedere qui sulla terra, amore nutrito di dolore, di mortificazione, di croci di qualunque genere, abbracciando fin da questo momento la morte che Tu credi bene.

Ora Gesù, eccomi Tua, vedo che già benignamente gradisci questa offerta, lasciami ora dire: sono un’Ostia per quel medesimo fine e scopo con cui lo sei Tu, o Gesù, Babbo mio Divino.

Angelina

Sala 16.6.1938 – Festa del Corpus Domini